Informazioni Utili

Mercoledì 6 Luglio 2011
I morti sul lavoro sotto quota mille.
Per la prima volta dal dopoguerra la soglia dei morti sul lavoro e' scesa sotto i mille casi/anno. Dopo il calo record di infortuni del 2009, in parte dovuto agli effetti della difficile congiuntura economica, il 2010 ha registrato un'ulteriore contrazione di 15.000 denunce (per un totale di 775.000 complessive) a conferma del miglioramento ormai strutturale dell'andamento infortunistico in Italia". Cosi' il presidente dell'INAIL, Marco Fabio Sartori, in occasione della presentazione del Rapporto Annuale 2010.

Il confronto tra il 2009 e il 2010 conferma l'andamento decrescente degli infortuni, anche se in misura molto piu' contenuta rispetto al periodo precedente, con una contrazione dell'1,9% dei casi denunciati e un numero di decessi che, per la prima volta dal dopoguerra, scende sotto i mille casi. Se teniamo conto dell'aumento dell'occupazione (+5,9%), la flessione del dato infortunistico - nel periodo 2001-2010 - raggiunge la percentuale eclatante del 28,4%".

L'Istat ha recentemente diffuso le stime per il 2009 del lavoro sommerso indicandolo in quasi 3 milioni di unita' di lavoro (ULA). Partendo da questi dati INAIL valuta che per il 2009 si tratti di circa 165mila infortuni 'invisibili' rientranti per lo piu' in un range di gravita' medio-lieve (175mila era stata l'analoga stima per il 2006)".

Al contrario di quello che si pensa, l'Italia non e' la 'maglia nera' degli infortuni sul lavoro e i numeri ancora una volta lo dimostrano. Utilizzando come termine di paragone i tassi standardizzati Eurostat aggiornati al 2007 (ultimo anno disponibile), il nostro Paese registra un indice infortunistico pari a 2.674 infortuni per 100.000 occupati, di gran lunga piu' favorevole rispetto a quello medio riscontrato nelle due aree Ue (3.279 per l'Area Euro e 2.859 per l'Ue 15)".


FONTE: inail.it

Nota a margine della CONF.A.S.I.:

vi ricordiamo che l'INAIL organizza corsi di infortunistica, ed addirittura in alcune regioni (ad esempio in Trentino) e' stato attrezzato (dal 2008) un camper per la formazione nei cantieri e nelle piccole e medie imprese ed allestito come aula mobile con sei postazioni per gli allievi e una per il docente, proiettore con schermo e rete per i computer. E' dotato di aria condizionata ed e' stato acquisito in locazione nel 2008 per tre anni e destinato agli enti bilaterali ed ai comitati paritetici per la formazione in materia di sicurezza sul lavoro in favore delle aziende aderenti.
In allegato e' disponibile la foto del camper.
Scarica Allegato
torna all'archivio Informazioni Utili
© 2019 Conf.A.S.I. - P.IVA 12392501008 - Cod.Fisc. 97531800585 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy
Sesamo Software S.p.A.