Informazioni Utili

Venerdì 15 Luglio 2011
Legambiente: rifiuti, Salerno citta' modello
In Italia un comune su 6 supera il 60% di raccolta differenziata. La miglior gestione si trova nel nord-est del Paese, dove si trova anche la miglior amministrazione in assoluto: Ponte nelle Alpi (Bl) e', infatti, per il secondo anno il comune piu' virtuoso. Seguono Bedollo (Tn) e Ziano di Temme (Tn). E' quanto emerge dal rapporto di Legambiente 'Comuni ricicloni 2011', patrocinato dal ministero dell'Ambiente.

Solo 5 capoluoghi centrano l'obiettivo, tra questi Salerno, il 'gioiello' della raccolta differenziata meridionale. Salerno si conferma comune riciclone avendo ormai collaudato a fondo un sistema di porta a porta su 140.000 abitanti riuscendo a toccare vette di oltre il 70% di differenziata che corrispondono ad un taglio di 115 Kg di CO2 pro-capite grazie ai rifiuti a cui e' stata evitata la discarica.

Sono 1.289 i comuni che possono fregiarsi del titolo di 'ricicloni' 2011 per aver superato il 60% di raccolta differenziata (448 quelli oltre il 50%). Di questi, 731 si riconfermano ormai da tre anni. Le 5 regioni piu' virtuose sono al nord anche se la Lombardia perde colpi. Buone, invece, le performance in Sardegna e in Campania. Rimangono assenti le grandi citta', anche se Torino (al 42% con punte del 60% dove c'e' la raccolta domiciliare) e Milano (ferma al 35% ma con il 98% di purezza dell'umido su 200.000 abitanti) fanno qualche passo. Bocciate Roma e Napoli.
I comuni ricicloni evitano 7 milioni di tonnellate di rifiuti in discarica contribuendo a tagliare circa 3.000.000 di tonnellate di CO2.

FONTE: rapporto di legambiente
torna all'archivio Informazioni Utili
© 2019 Conf.A.S.I. - P.IVA 12392501008 - Cod.Fisc. 97531800585 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy
Sesamo Software S.p.A.